Sawyer, il nuovo livello di performance per i robot industriali

Sawyer, il nuovo robot industriale di Rethink Robotics che introduce un livello superiore di performance. Con i suoi 7 gradi di libertà ed la portata di un metro (1026mm) può lavorare in spazi ristretti ed in team con personale umano, svolgendo compiti d’alta precisione e velocità impossibili per gli attuali robot industriali.

E’ pensato per svolgere ruolo di sorveglianza macchine, testing di circuiti e schede madri, maneggiamento materiale.

Sawyer è gestito dal software Intera 3, ed ha uno schermo con una “faccina” espressiva che l’aiuta a comunicare con i collaboratori umani.

Un interfaccia utente di tipo allenamento-per-dimostrazione permette di programmare i compiti del robot in maniera innovativa ed estremamente duttile. Con questo strumento anche personale non tecnico può creare e modificare programmi per il robot.

E’ dotato di una telecamera Cognex al polso, e di un’altra ad ampio raggio sulla testa, ogni giuntura è fornita di sensori e di attuatori elastici.

Pesa 19 kg, senza la piattaforma d’appoggio, e può sollevare un carico di 4 kg, che può sembrare poco, ma non è la potenza, bensì la precisione nel movimento rapido il punto di forza di questa macchina. Il costo di partenza è 29000 dollari.

Sawyer mira con queste sue accresciute capacità ad essere il successore del robot Baxter, altro rivoluzionario robot industriale del produttore americano.

Rethink Robotics ha il suo quartier generale a Boston, ed è stata fondata nel 2008 da Rodney Brooks con altri membri della facoltà del MIT. Rodney in precedenza è stato fondatore di iRobot, la società che produce il robot aspirapolvere di successo mondiale Roomba.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*


*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>