Atrias, il robot bipede dell’università dell’Oregon

ATRIAS , il robot bipede del Dynamic Robotics Laboratory dell’ Università dell’Oregon, ha fatto di recente il suo debutto in un parco pubblico americano:

I robot bipedi generalmente consumano 16 volte la quantità energetica che usa un umano per gli stessi movimenti: l’obiettivo dei ricercatori è diminuire quest’enorme gap per accrescere l’autonomia di questo genere di macchine.

Il design di ATRIAS è finalizzato all’agilità e l’efficienza. Le quattro leggerissime gambe al carbonio ammorbidisce ogni passo invece di produrre scossoni al corpo. Le gambe sono montate su molle in vetroresina che operano come sospensione ed anche mezzo di immagazzinamento di energia meccanica, per risparmiare energia ed effettuare manovre più dinamiche.

Il principio base del robot è quello, molto semplice, di una massa attaccata ad una molla, come saltella un trampolino a molla, o pogo stick.
Questo modello può sia camminare che correre in maniera simile a quella umana, cui si avvicina anche nelle dimensioni.

Continua a leggere