Un giocattolo robot come regalo di natale

Arriva la stagione dei regali e dei giocattoli per eccellenza, e mai come quest’anno i robot sono stati in prima linea, contendendosi l’attenzione di piccoli e grandi con i campioni tecnologici degli ultimi anni, i videogiochi, ed altri temibili new comers, come mini-tablet e droni. Impossibile fare un’indagine soddisfacente della vasta gamma di prodotti disponibili per tutte le tasche, e di alcuni in effetti ne abbiamo già parlato in altri articoli.

Ma quello che ha più incuriosito noi di roboticamente è stata la ricomparsa di una vecchia conoscenza del mercato italiano: il robot Emiglio di Giochi Preziosi. Nella sua ultima versione è possibile comandarne i movimenti indossando un braccialetto e muovendo il braccio in diverse direzioni. Inoltre possiede 10 differenti espressioni facciali  con movimenti di occhi e bocca, e sa ripetere le frasi che gli vengono dette in tre voci diverse. E’ anche in grado tramite un vassoio di trasportare qualunque oggetto tramite le sue mani robotiche potenziate.

Niente di veramente impressionante, se confrontato con le capacità d’evoluzione e di movimento dei giocattoli più tecnologicamente avanzati, e francamente ci saremmo augurati qualcosa di meglio, ma riflette comunque la consapevolezza del produttore di dover dare di più in un mercato in pieno sviluppo.

Emiglio

Emiglio

 

Continua a leggere

Irobot lancia Create 2, la nuova versione personalizzabile del suo robot

Sette anni fa, la società ha presentato iRobot Create – un robot educativo, basato sulla piattaforma esistente Roomba. Sia la robotica in generale che Roomba in particolare sono molto progrediti da allora, motivo per cui é stato presentato il nuovo modello iRobot Create due, dotato di importanti nuove caratteristiche.

roomba create 2 robot

Continua a leggere

Kiva e Amazon: la rivoluzione robotica dell’ eCommerce

Kiva Systems, una sussidiaria completamente proprietà di Amazon.com, sta rivoluzionando l’ eCommerce introducendo una nuova generazione robotica nei magazzini dell’azienda internazionale, che rende più veloce e produttiva la raccolta, smistamento, e spedizione della praticamente infinita gamma di prodotti in vendita sui siti di questo brand icona del business via Internet.

Kiva si differenzia dai tradizionali sistema di immagazzinamento e recupero automatico (AS / RS), come caroselli e nastri trasportatori, per la capacità di muovere  automaticamente i prodotti presso gli operatori esattamente quando occorre, maneggiando merce di qualunque forma e dimensione.

Il sistema Kiva consiste di componenti diverse, ci sono unità robotiche per lo spostamento (bot), e scaffali mobili dell’inventario (pod). All’arrivo degli ordini i bot nuovono i pod verso gli operai, sia i pod che contengono gli oggetti ordinati, sia i pod con i contenuti ordinati degli ordini. All’addetto spetta riempire i secondi rifornendosi dai primi.

I pod sono dotati anche di sistemi di luci e di raggi laser per dire all’operatore dove trovare il materiale che deve smistare e dove riporlo. L’operatore scannerizza ogni oggetto che movimenta ed i contenitori da cui li preleva o ripone, così che il sistema supervisiona ed aggiorna lo svolgimento delle operazioni. Soluzioni flessibili permettono di scannerizzare un solo oggetto di una serie multipla, o di saltare del tutto questa fase.

Il sistema si incarica anche di ordinare gli oggetti per il carico dal più pesante al più leggero, e di raggrupparli nel vano di carico. I modelli più robusti possono trasferire bancali del peso fino a 1400 kg.

Kiva Vertical Lifts gestisce anche il vertical storage, cioè un magazzino a più piani con ascensori per il carico e scarico della merce.